Created with flickr badge.

domenica 28 settembre 2008

Nardò - Casarano 0-2

Un Nardò ordinato e prudente non basta a contenere le giocate vincenti del Casarano. I Granata reggono fino al goal di Bonaffini al 38'. Nella ripresa il Nardò generosamente in avanti senza trovare il colpo vincente. Chiude i conti Villa al 94'.

NARDO’: Bassi, Mastria, Collaro, Tartaglia, Citto, Esposito, Striano, DePadova, De Mitri (Fontana 25’ s.t., Marchetti 38’ s.t.), Volturno (Masciullo 36’ s.t.), Patera. In panchina: Di Marco, Buono, Montefusco, Polo. All. Lepore.

CASARANO: Leopizzi, Rollo, Fazio, Marchi, Niccolini, Calabro, Bonaffini, Rocco (Rosciglione 39’ s.t.), Sanguinetti (De Icco 45’ s.t.), Villa, D’Anna (Palma 36’ s.t.). In panchina: Calò, Seclì, Aragao, Presicce. All. Bianchetti.

ARBITRO: Mazzei di Brindisi.

MARCATORI: Bonaffini 40’ p.t., Villa 48’ s.t.

NOTE: ammoniti: Mastria, Esposito, Rocco e D’Anna. Angoli 4-2 per il Nardò.

Coppa Italia: Sogliano - Nardò 4-1

Il Nardò incassa una prevedibile sconfitta schierando una formazione under 20. I Granata passano in vantaggio con Masciullo e tengono bene il campo prima di subire il ritorno del Sogliano in campo coi titolari.

SOGLIANO: Micheli, Fracella, Ingrosso, Branà, Biasco, Melissano, Tundo, Lillo, Manco, Tondo, Gaetani.
NARDO': Di Marco, Zollino, Montefusco, Lepore Mino, Collaro, Mastria, Scigliuzzo, Montefrancesco, De Mitri, Masciullo, Camilleri.
Arbitro. Basso di Taranto.
Reti: al 4' Masciullo (N), al 35' Tondo (S), al 44' Tundo (S), al 75' Ricciato (S), all'88' Manco (S)

lunedì 22 settembre 2008

Terlizzi - Nardò 2-0

Il Nardò si scioglie davanti al Terlizzi. Mai realmente pericolosi, i Granata subiscono le iniziative dei baresi e incassano una sconfitta senza attenuanti. E domenica arriva il Casarano.

TERLIZZI: Lovecchio, Ricci, Bonasia, Landi, Ricci, D'Ambrosio, Grasso, Anaclerio, Manzari, Conteduca, De Francesco.

NARDO': Bassi, Marchetti, Collaro, Tartaglia, Buono, Esposito, De Padova, Polo, Fontana, Volturno, De Benedictis.

Arbitro: Bottura di Crotone

Reti: al 28' Manzari, al 53' De Francesco

NOTE:Giornata grigia, spettatori 200 circa di cui una quarantina neretini, terreno sintetico.

venerdì 19 settembre 2008

Nardò - Tricase 1-2


Il Toro cade con l'ultimo tiro. Primo tempo di grande sofferenza e Tricase in vantaggio. Reazione Granata nella ripresa e pari di Citto. Finale convulso e beffa al 95'. Un colpo durissimo.

NARDO’: Bassi, Marchetti, Collaro, Lepore (De Padova 3’ s.t), Esposito, Citto, Polo, Tartaglia, Patera (Fontana 28’ s.t.), Volturno (Masciullo 30’ s.t.), De Benedictis. In panchina: Di Marco, Buono, Mastria, Zollino. All. Lepore

TRICASE: Cesari, Moretto, Scazzi (Giannuzzi 31’ s.t.), Potì, Della Bona, De Filippi, Gigante (Stefanelli 23’ s.t.), Carlà, Crupi, Iovino, Moreno (Greco 31’ s.t.). In panchina: Di Ponzio, D’Ignazio, Magistri, Pellegrino.

ARBITRO: Mastrodonato di Molfetta.

MARCATORI: Carlà 33’ p.t., Citto 10’ s.t., Iovino 45’ s.t.

NOTE: amoniti De Benedictis, Citto, Polo e Carlà. Angoli 6-1 per il Tricase.

domenica 14 settembre 2008

Castellana - Nardò 3-3

Un Nardò spigliato e intraprendente sfiora la vittoria in trasferta. Toro subito in goal con Volturno, raggiunto da Mastellone. I granata prendono il largo con un gran goal di Patera e uno di De Benedictis. Il Castellana rimonta con un rigore di Lopriore e un goal di Maggipinto. Un bel Nardò.

NARDO': Bassi, Zollino, Buono, Esposito, Collaro, Patera, Tartaglia, Polo, De Padova, Volturno, De Benedictis. All. Lepore Max. A disp. Di Marco, Citto, Montefusco, Lepore, Camilleri, Scigliuzzo, Masciullo, Fontana.

CASTELLANA: Gemmati, Sigrisi, Viale, Bernè, D’Ursi, Maggipinto, Tunzi, Laporta, Mastellone, Salvati, Lopriore. All. De Luca. A disposizione: Lacenere, Carloforte, Laera, Tortelli, Gentile.

Arbitro: Pavone Gaetano (Barletta)
Assistenti: Pignatelli Alessio (Taranto) e Greco Christian (Taranto)

Reti: al 2' Volturno (N), al 6' Mastellone (C), al 18' Patera (N), al 28' De Benedictis, 44' Lopriore rig. (C), al 65' Maggipinto (C)

sabato 13 settembre 2008

Vergaro se ne va

La Nuova Nardò Calcio comunica che il sig. Claudio Vergaro non è più il Presidente onorario della società granata. Una decisione inevitabile ma che, allo stesso tempo, non crea alcun sconvolgimento sostanziale. Alla base di questa decisione ci sono alcune divergenze riguardanti le linee guida da seguire e le strategie societarie da adottare per la stagione in corso e per il futuro di questa società. Si tratta di un segnale di cambiamento che presuppone nuove mentalità e organizzazione e si pone come obiettivo principale il rafforzamento della Nuova Nardò calcio con l’ingresso di nuove forze imprenditoriali serie e motivate. Il processo di riorganizzazione societaria ha l’intento di creare un modello societario più semplificato e elastico perché risponda al meglio alle aspettative dei tifosi. Serietà e trasparenza sono il target fortemente voluto dall’attuale staff societario e che ha come priorità assoluta il risanamento del bilancio, necessario e fisiologico, che porti nell’immediato futuro credibilità e serietà. Nei prossimi giorni verrà designato un nuovo Presidente; la struttura operativa esistente della società non subirà cambiamenti.

domenica 7 settembre 2008

Nardò - Massafra 0-2


NUOVA NARDO' : Bassi, Citto, Montefusco, Tartaglia, Buono, Esposito, Patera, Polo, Fontana, Volturno, De Padova.
A disp.: Di Marco, Collaro, Lepore, Zollino, Masciullo, Camilleri, De Benedictis.
All: Lepore

MASSAFRA: Leone, Nazaro, Montanaro A., Speciale, Pastullo, Zaccaro, Macaluso, Montecasino, Montanaro I, Magno, De Virgilio.
A disp: Cantore, Lucarelli, Piccolo, Taurino, Leo, Ferrara, Ricci.
All: Pettinicchio

Arbitro: DORONZO di Barletta

Partenza sottotono del Toro.
Al 15. Citto atterra in area l'avversario diretto a rete. Doronzo decreta il rigore che viene siglato da Montanaro. E' 0-1.
30. min Lieve reazione del Nardò, calcio di punizione di Buono sulla barriera. Poi cross di Patera per De Padova che spedisce sopra la traversa.
40. Punizione di Volturno deviata in angolo dalla barriera. Sullo stesso calcio d'angolo Leone manca la presa e il pallone viene deviato pericolosamente su De Padova e termina di poco fuori. 45. si conclude il primo tempo ma ci si aspetta un Nardò più incisivo in attacco.

47. Azione pericolosa del Nardò, Patera da posizione angolata spedisce fuori.
60. Contropiede del Massafra e raddoppio di Montanaro I.
Esce Buono ed entra De Benedictis
A 10 dalla fine buona occasione di Fontana, poi traversa di Volturno
Zollino entra al posto di Patera.
La stanchezza ed il caldo si fanno sentire.
85'Rigore per il Nardò. Tiro centrale di De Benedictis. Il portiere para.... Finale.

Eccellenza 1.a giornata

Ostuni – Corato 2 -0
Nardò – Massafra 0 – 2
Casarano – Castellana 1 - 0
Terlizzi - Tricase 0 - 1
Copertino – Lucera 2 - 1
Boys Brindisi – Sogliano 1 -0
Putignano – Locorotondo 0 - 2
Real Atamura – Japigia 0 - 0
Liberty Bari – Bisceglie 0 - 0

venerdì 5 settembre 2008

L'augurio del presidente

Il presidente, la società, lo staff e i giocatori della Nuova Nardò Calcio, soddisfatti della volontà dei gruppi organizzati di sostenere la squadra e la gloriosa maglia granata, aprono la stagione 2008/2009 con l'augurio che questo campionato, nato tra mille difficoltà, sia fra i più belli e combattuti di sempre, nel rispetto delle regole e del comportamento nei confronti degli avversari.
Un doveroso "in bocca al lupo a tutti" ed un buon campionato ai nostri impareggibili tifosi, cercheremo di essere alla vostra altezza.Forza Nardò!

giovedì 4 settembre 2008

Il ritorno degli ultrà.

COMUNICATO STAMPA ULTRAS NARDO’
Tempo fa abbiamo diramato un comunicato stampa in cui informavamo circa la nostra decisione di non sostenere le sorti della Nardò Calcio a causa di una totale mancanza di fiducia nei confronti della proprietà. Giorni scorsi abbiamo avuto un incontro con il Presidente Onorario Claudio Vergaro in cui ci veniva prospettato il progetto di risanamento e gli obbiettivi di questa società nel breve e lungo periodo sottolineando l’importanza del nostro appoggio in termini di tifo e sostegno.
Le nostre idee e le nostre convinzioni non sono venute a meno almeno fino a quando non si comincerà a dare seguito ai programmi e alle parole con i fatti. Abbiamo però deciso di continuare a fare quello che sappiamo fare meglio ossia il tifo. Abbiamo deciso di cambiare idea e di sostenere la nostra squadra solo per la maglia e per quello che i colori granata rappresentano dentro di noi.
Tiferemo e sosterremo il Nardò difendendo, come sempre, i nostri ideali, la nostra storia e la nostra città. E’ una nuova sfida in cui tutti noi abbiamo messo da parte qualcosa per onorare la nostra maglia ed i nostri colori. Non lo faremo a testa bassa ma saremo vigili affinchè questa crisi che dura ormai da 5 anni possa avere un epilogo positivo. Noi ci saremo. Prenderemo parte alla partita come sempre e da protagonisti. Lo merita la nostra storia e lo merita la nostra città.
ULTRAS NARDO’

lunedì 1 settembre 2008

NUOVA NARDO' -ATLETICO NARDO' 4-1


Un Nardò tonico e combattivo vince strappando applausi. Apre le marcature De Padova, quindi il goal dell'ex Lubello e il nuovo vantaggio con Buono. Nel s.t. ancora Buono in goal e sigillo finale di Voltuno. Applausi per tutti.

NARDO': Di Marco, Zollino, Buono (Collaro al 70'), Esposito, Montefusco, De Padova, Lepore Min. (Citto al 60'), Polo, Fontana, De Benedictis (Masciullo all' 85'), Volturno. A disp. Polverino, Presicce, Camilleri, De Mitri. All. Lepore Max

ATLETICO NARDO': Cirignaco, Rizzo Sim., Greco, Rizzo Sal., Polo, Siciliano, Lubello, Mastria, Margagliotti (al 70' Casaluci), Cordella, Aralla. A disp. Sicuro. All. Russo.
Reti: al 21' De Padova, al 25' Lubello, al 40' Buono. Nel s.t. al 25' Buono, al 38' Volturno.

Il Nardò più giovane degli ultimi trent'anni schiera ben 7 ragazzi under 20, domina l'incontro sul piano del gioco e dell'agonismo, segna quattro goal di pregevole fattura e lotta su ogni pallone fino all'ultimo respiro. Un esordio simile non ce lo saremmo nemmeno lontanamente sognato appena 20 giorni fa. In soli 20 giorni è stata spazzata via la crisi più nera della storia del calcio neretino. Il Toro sembrava ormai morto invece stasera ha dimostrato di essere vivo, vegeto e voglioso di caricare ancora.